STRATEGIE DI CONTENT MARKETING PER L’E-COMMERCE: SHOPPABLE CONTENT | PASA Media
42000
post-template-default,single,single-post,postid-42000,single-format-standard,cabin-core-1.0.1,select-theme-ver-3.1.2,ajax_fade,page_not_loaded,,smooth_scroll,fade_push_text_right,transparent_content,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.1,vc_responsive
 

STRATEGIE DI CONTENT MARKETING PER L’E-COMMERCE: SHOPPABLE CONTENT

Nello scorso appuntamento vi abbiamo parlato delle varie strategie del content marketing, sottolineando che l’obiettivo è la creazione di valore e non semplicemente la vendita e/o promozione del brand e dei prodotti. Come già detto la volta precedente, ci sono diversi tipi di contenuti che possiamo utilizzare, il nostro primo step si è incentrato sul blogging, invece oggi parliamo della nuova frontiera del marketing digitale: lo shoppable content.

Quando parliamo di “shoppable content” intendiamo la nuova forma di marketing digitale per l’e-commerce. Si tratta, quindi, di qualsiasi tipologia di contenuto (ad esempio video, articoli, immagini, ecc.) che dà l’opportunità di acquistare direttamente e consente ai consumatori di inserire i prodotti nel carrello. Questo significa che c’è un solo click – o due, al massimo – tra quando gli utenti vedono il prodotto che desiderano, e quando possono effettivamente acquistarlo. L’idea chiave del contenuto shoppable è quello di soddisfare il desiderio di acquisto immediato che il contenuto genera nel cuore dei lettori.

Marketing Digitale per l’E-commerce


Rispetto al “più tradizionale” native advertising, che prevede il semplice inserimento della pubblicità all’interno dei contenuti editoriali, il valore aggiunto del contextual advertising è che riesce a instaurare una relazione diretta tra consumatore e prodotto.

Lo shoppable content ha, rispetto al contenuto tradizionale, cinque caratteristiche importanti:

  1. continuità tra contenuti e commercio;
  2. dà la possibilità di fare acquisti istantanei con un click;
  3. un consumer journey più breve (ossia il percorso che porta il consumatore all’acquisto di un determinato prodotto o servizio);
  4. un processo di shopping emozionale;
  5. possibilità di misurare le conversioni.

La produzione quindi di contenuti shoppable sta alla base delle strategie di digital marketing di tanti e-commerce, riducendo il gap tra selling e storytelling. I consumatori vogliono ottenere valore aggiunto dall’acquisto, ma ora vogliono anche essere intrattenuti prima dell’atto stesso.

Instagram, per esempio, è un ottimo canale di comunicazione per attuare questa forma di marketing. Da Adidas a Louis Vuitton, tutti i più grandi marchi utilizzano questa nuova strategia di comunicazione, creando i contenuti più visti e coinvolgenti della piattaforma.

Adidas – Shoppable Content


Una strategia di comunicazione diversificante e innovativa è la chiave del successo per un approccio che punta a discostarsi dal marketing tradizionale. Se gli utenti cercano emozione, una risposta personalizzata ad un approccio di comunicazione generalizzato, i brand devono ormai essere in grado di intercettare questa esigenza. Insomma, la tecnologia cerca di evolversi, di sopperire le sue mancanze e colmare le lacune tra sé e una reale esperienza di acquisto. Che la sfida abbia inizio.

Se hai un e-commerce e vuoi creare la tua content strategy in grado di incrementare il tuo business, contattaci per un preventivo gratuito.

CONTATTACI


Valeria Morici
[email protected]

Social Media Manager, amante del cibo, solare come una giornata d'estate.