STRATEGIE DI CONTENT MARKETING PER L’E-COMMERCE: IL BLOGGING. | PASA Media
41787
post-template-default,single,single-post,postid-41787,single-format-standard,cabin-core-1.0.1,select-theme-ver-3.1.2,ajax_fade,page_not_loaded,,smooth_scroll,fade_push_text_right,transparent_content,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.1,vc_responsive
 

STRATEGIE DI CONTENT MARKETING PER L’E-COMMERCE: IL BLOGGING.

È fondamentale per la credibilità del brand, qualsiasi sia la nostra strategia di marketing, l’autenticità, la trasparenza e i valori che si vogliono trasmettere. Spesso vediamo brand investire su contenuti che sono tutt’altro che autentici, e questo è visto dai consumatori negativamente. Qualsiasi discrepanza tra ciò che un’azienda dice e ciò che effettivamente fa, naturalmente, crea un divario importante nella relazione con le persone.

L’obiettivo del content marketing non è mai stato semplicemente quello di vendere prodotti o promuovere il tuo marchio. Piuttosto, il content marketing ha l’obiettivo di creare valore, sia che si tratti di educare, di intrattenere o altro. Ma se l’obiettivo del content marketing non è semplicemente quello di incrementare le vendite, per l’e-commerce come funziona? Come si realizzano contenuti performanti per i siti web o le app con uno store online? Quali sono le strategie da adottare?

Quando si creano contenuti per un e-commerce i fattori importanti e imprescindibili sono:

  • Migliorare la visibilità dello shop online
  • Comunicare in modo efficace e accattivante l’offerta
  • Creare un rapporto di fiducia con l’utente (il potenziale cliente)
  • Convincere all’acquisto e al riacquisto, soprattutto.

Prima di realizzare contenuti efficienti ed efficaci bisogna rispettare un iter:

  1. Conoscere il percorso d’acquisto delle “Buyer Personas” (ovvero il cliente tipo nelle sue caratteristiche personali, oltre che socio-demografiche)
  2. Individuare quali sono i momenti cruciali del processo di acquisto che portano i “lead” (potenziali clienti) a diventare clienti effettivi
  3. Sviluppare contenuti che siano: al posto giusto, utili, persuasivi.


Per identificare le buyer personas bisogna innanzitutto fare una rappresentazione realistica degli acquirenti potenziali, ma soprattutto, pensa come i tuoi clienti! Quali sono le paure, i desideri, i problemi ma anche la routine e le “frasi tipiche” dei tuoi clienti?

Una volta identificato il nostro target, bisogna considerare quali sono gli obiettivi di marketing della nostra content strategy per gli e-commerce:

  • Creare lead generation, cioè generare una lista di possibili clienti interessati ai prodotti o servizi offerti da un’azienda;
  • Promuovere il brand;
  • Educare” il cliente all’acquisto;
  • Vendere i prodotti;
  • Fare Customer care.

Per raggiungere ognuno di questi obiettivi ci sono diversi tipi di contenuti che si possono sviluppare: dalle schede prodotto, ai blog post, fino a video e ad infografiche. Ovviamente i nostri contenuti possiamo pubblicarli sul canale di comunicazione che, in base alla strategia preparata all’inizio e all’obiettivo aziendale, ci permette maggiormente di raggiungere il nostro target e centrare il “focus” prefissato.
Tra le varie tipologie di contenuti che possiamo sviluppare, uno molto importante è il blog: il migliore alleato per dare un volto umano alla tua azienda. È proprio il corporate blog che si rivela una risorsa fondamentale nella tua strategia di Content Marketing.


Il blog aziendale non deve essere uno strumento di auto-promozione, non bisogna convincere il cliente ad acquistare il proprio prodotto e/o servizio, il tone of voice (il modo di comunicare) non deve essere “aggressivo”; piuttosto bisogna riflettere sui quesiti che i clienti possono porsi in merito alla nostra azienda e a quello che facciamo, ricordando sempre di fornire risposte, risolvere problemi e soddisfare bisogni. Solo in questo modo potrai raggiungere il tuo potenziale cliente.
Per esempio: il tuo pubblico conosce la tua storia e la tua realtà aziendale? Il tuo target di riferimento sa che il tuo prodotto/servizio è la soluzione ai suoi problemi? I tuoi potenziali clienti sono a conoscenza dei benefit di ciò che vendi? Queste sono solo alcune delle domande che puoi porti per capire quali argomenti trattare nel tuo blog aziendale. Come vedi non parli direttamente del prodotto e non inviti all’acquisto, ma incuriosisci il tuo potenziale cliente, racconti chi sei e crei fiducia e fidelizzazione, racconti le caratteristiche dei tuoi prodotti, accorci il divario che si crea con un commercio online (non essendo uno store fisico) dando al cliente la possibilità di conoscere la tua realtà e il tuo business.

Vi lasciamo con questi link come esempi di come dovrebbero essere realizzati dei blog aziendali in una strategia di content marketing: http://blog.ryanair.com, Ryanair e il suo blog dedicato ai viaggi, e www.centodieci.it, il progetto di Mediolanum Corporate University all’interno del quale si parla di innovazione, si descrivono idee e si affrontano progetti.

Sei pronto a scrivere il tuo blog aziendale insieme a noi? Se hai un e-commerce e vuoi creare la tua content strategy in grado di incrementare il tuo business, contattaci per un preventivo gratuito.

CONTATTACI

Se invece ti interessa conoscere tutti i segreti della nuova frontiera del content marketing, lo shoppable content, aspetta il nostro prossimo appuntamento 😉

Valeria Morici
[email protected]

Social Media Manager, amante del cibo, solare come una giornata d'estate.