Greta Thunberg: quando un influencer può cambiare il mondo | PASA Media
42012
post-template-default,single,single-post,postid-42012,single-format-standard,cabin-core-1.0.1,select-theme-ver-3.1.2,ajax_fade,page_not_loaded,,smooth_scroll,fade_push_text_right,transparent_content,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.1,vc_responsive
 

Greta Thunberg: quando un influencer può cambiare il mondo

E’ di pochi giorni fa (15 marzo 2019) l’evento internazionale che ha visto protagonisti i giovani di tutto il mondo, impegnati a “scioperare” per il clima. L’iniziativa, come ormai di consueto, ha avuto inizio proprio dai social, ma questa volta la particolarità è che è stata lanciata da una ragazzina svedese di appena 16 anni, Greta Thunberg.

Nell’estate del 2018, Greta decise di non presentarsi più a scuola per tutta l’estate fino al giorno delle elezioni politiche, chiedendo al governo di occuparsi più seriamente del cambiamento climatico. La protesta era nata in seguito a un’estate particolarmente calda in Svezia ma in generale in tutto il mondo. Da quel momento a oggi, in circa 6 mesi di tempo, le immagini di Greta hanno fatto il giro del mondo e lei è stata addirittura invitata a parlare della sua storia alle Nazioni Unite.

Oggi il suo account Instagram conta circa 850.000 follower, quello Twitter circa 300.000, ma quel che è più importante è che il movimento, FridaysForFuture, è diventato un fenomeno ricorrente e globale in grado (forse) di fare davvero qualcosa per il nostro pianeta. Il 15 marzo, grazie anche al supporto di numerose associazioni, l’evento è diventato di portata mondiale.

Il successo di Greta dipende da molti fattori, non ultimo il contesto generale e l’argomento di estrema attualità di cui si parla. Il Climate Change è argomento discusso e ridiscusso dagli anni ’90, ma il tema è stato rilanciato proprio negli ultimi anni in seguito al negazionismo assoluto da parte del Presidente USA Donald Trump, che ha di fatto azzerato i passi avanti che erano stati fatti dalle amministrazioni precedenti. A prova di ciò, dal momento della sua elezione le ricerche su Google correlate al “clima” sono aumentate di 5 volte:

Ricerche sul clima su Google

La lezione più bella di Greta nel nostro ambito, però, è che un influencer non è solo un “markettaro” che parla di trucchi e vestiti, ma che può davvero fare la differenza e raccontare anche cose importanti e socialmente utili, suscitando interesse e soprattutto “influenzando” davvero le azioni delle persone.

Davide Paci
[email protected]

Digital Strategist e Web Consultant, scarso ma appassionato giocatore di tennis e biliardo, eterno ottimista.